Arias
Duos...
Óperas
Cantatas
Compositoras
Switch to English

Ária: Riedo perch?

Compositor: Verdi Giuseppe

Ópera: Rigoletto

Papel: Rigoletto (Barítono)

Desculpe, mas ainda não temos partituras separadas para esta parte, mas você pode baixar a partitura completa desta ópera e encontrar manualmente o que está procurando.

Partituras

"Rigoletto" PDF 7Mb "Rigoletto" PDF 10Mb "Rigoletto" PDF 10Mb "Rigoletto" PDF 10Mb "Rigoletto" PDF 12Mb "Rigoletto" PDF 12Mb "Rigoletto" PDF 12Mb "Rigoletto" PDF 12Mb "Rigoletto" PDF 13Mb "Rigoletto" PDF 14Mb "Rigoletto" PDF 16Mb "Rigoletto" PDF 17Mb "Rigoletto" PDF 20Mb "Rigoletto" PDF 20Mb "Rigoletto" PDF 24Mb "Rigoletto" PDF 28Mb "Rigoletto" PDF 30Mb "Rigoletto" PDF 44Mb "Rigoletto" PDF 56Mb

Partituras para orquestra

"Rigoletto" PDF 6Mb "Rigoletto" PDF 6Mb "Rigoletto" PDF 11Mb "Rigoletto" PDF 15Mb "Rigoletto" PDF 15Mb "Rigoletto" PDF 24Mb "Rigoletto" PDF 26Mb "Rigoletto" PDF 56Mb
No. 6 - Aria

GILDA
Gualtier Maldè... nome di lui sì amato,
Ti scolpisci nel core innamorato!

Caro nome che il mio cor
Festi primo palpitar,
Le delizie dell'amor
Mi dei sempre rammentar!
Col pensier il mio desir
A te sempre volerà,
E fin l'ultimo mio sospir,
Caro nome, tuo sarà.
Sale al terrazzo con una lanterna.
Gualtier Maldè!
Marullo, Ceprano, Borsa, corttgiani, armati e mascberati, vengono dalla via. Gilda entra tosto in casa.
Caro nome, ecc.

BORSA
È là.

CEPRANO
Miratela.

CORO
Oh quanto è bella!

MARULLO
Par fata od angiol.

CORO
Lamante è quella
di Rigoletto?

BORSA, MARULLO, CEPRANO, CORO
Oh, quanto è bella!

Rigoletto, concentrato, entra

No. 7 - Finale Primo

RIGOLETTO
(Riedo! perché?)

BORSA
Silenzio... All'opra badate a me.

RIGOLETTO
(Ah, da quel vecchio fui maledetto!)
urta in Borsa
Chi va là?

BORSA
ai compagni
Tacete c'è Rigoletto.

CEPRANO
Vittoria doppia! l'uccideremo.

BORSA
No, che domani più rideremo.

MARULLO
Or tutto aggiusto...

RIGOLETTO
Chi parla qua?

MARULLO
Ehi, Rigoletto?... Di'?

RIGOLETTO
Chi va là?

MARULLO
Eh, non mangiarci!... Son

RIGOLETTO
Chi?

MARULLO
Marullo.

RIGOLETTO
In tanto buio lo sguardo è nullo.

MARULLO
Qui ne condusse ridevol cosa...
Torre a Ceprano vogliam la sposa.

RIGOLETTO
(Ahimè! respiro!) Ma come entrare?

MARULLO
a Ceprano
La vostra chiave!
a Rigoletto
Non dubitare.
Non dee mancarci lo stratagemma...
Gli dà la chiave avuta da Ceprano.
Ecco la chiave.

RIGOLETTO
palpando
Sento il suo stemma.
(Ah, terror vano fu dunque il mio!)
N'è là il palazzo... con voi son io.

MARULLO
Siam mascherati...

RIGOLETTO
Ch'io pur mi mascheri;
A me una larva.

MARULLO
Sì, pronta è già.
Gli mette una maschera e nello stesso tempo lo benda con un fazzoletto, e lo pone a reggere una scala, che hanno appostata al terrazzo.
Terrai la scala.

RIGOLETTO
Fitta è la tenebra.

MARULLO
La benda cieco e sordo il fa.