Arias
Duos...
Óperas
Cantatas
Compositoras
Switch to English

Dueto: T'amo t'amo ripetilo

Compositor: Verdi Giuseppe

Ópera: Rigoletto

Papel: Gilda (Soprano)

Desculpe, mas ainda não temos partituras separadas para esta parte, mas você pode baixar a partitura completa desta ópera e encontrar manualmente o que está procurando.

Partituras

"Rigoletto" PDF 7Mb "Rigoletto" PDF 10Mb "Rigoletto" PDF 10Mb "Rigoletto" PDF 10Mb "Rigoletto" PDF 12Mb "Rigoletto" PDF 12Mb "Rigoletto" PDF 12Mb "Rigoletto" PDF 12Mb "Rigoletto" PDF 13Mb "Rigoletto" PDF 14Mb "Rigoletto" PDF 16Mb "Rigoletto" PDF 17Mb "Rigoletto" PDF 20Mb "Rigoletto" PDF 20Mb "Rigoletto" PDF 24Mb "Rigoletto" PDF 28Mb "Rigoletto" PDF 30Mb "Rigoletto" PDF 44Mb "Rigoletto" PDF 56Mb

Partituras para orquestra

"Rigoletto" PDF 6Mb "Rigoletto" PDF 6Mb "Rigoletto" PDF 11Mb "Rigoletto" PDF 15Mb "Rigoletto" PDF 15Mb "Rigoletto" PDF 24Mb "Rigoletto" PDF 26Mb "Rigoletto" PDF 56Mb
No. 5 - Scena e Duetto

GILDA
Giovanna, ho dei rimorsi...

GIOVANNA
E perché mai?

GILDA
Tacqui che un giovin ne seguiva al tempio.

GIOVANNA
Perché ciò dirgli? Uodiate dunque
Cotesto giovin, voi?

GILDA
No, no, ché troppo è bello e spira amore

GIOVANNA
E magnanimo sembra e gran signore.

GILDA
Signor né principe io lo vorrei;
Sento che povero più l'amerei.
Sognando o vigile sempre lo chiamo,
E l'alma in estasi gli dice: t'a...

DUCA
Esce improvviso, fa cenno a Giovanna d'andarsene, e inginocchiandosi ai piedi di Gilda termina la frase
T'amo!
T'amo; ripetilo sì caro accento:
Un puro schiudimi ciel di contento!

GILDA
Giovanna? Alti, misera! non v'è più alcuno
Che qui rispondami! Oh Dio! nessuno?

DUCA
Son io coll'anima che ti rispondo...
Ah, due che s'amano son tutto un mondo!

GILDA
Chi mai, chi giungere vi fece a me?

DUCA
Se angelo o demone, che importa a te?
lo t'amo.

GILDA
Uscitene.

DUCA
Uscire! adesso!...
Ora che accendene un fuoco istesso!
Ah, inseparabile d'amore il Dio
Stringeva, o vergine, tuo fato al mio!

È il sol dell'anima, la vita è amore,
Sua voce è il palpito del nostro core.
E fama e gloria, potenza e trono,
Umane, fragili qui cose sono,
Una pur avvene sola, divina:
È amor che agl'angeli più ne avvicina!
Adunque amiamoci, donna celeste;
D'invidia agli uomini sarò per te.

GILDA
(Ah, de' miei vergini sogni son queste
Le voci tenere sì care a me!)

DUCA
Che m'ami, deh, ripetimi.

GILDA
L'udiste.

DUCA
Oh, me felice!

GILDA
Il nome vostro ditemi...
Saperlo non mi lice?

Ceprano e Borsa compariscono sulla strada

CEPRANO
a Borsa
Il loco è qui.

DUCA
pensando
Mi nomino...

BORSA
a Ceprano
Sta ben.

Ceprano e Borsa partono.

DUCA
Gualtier Maldè.
Studente sono... e povero...

GIOVANNA
tornando spaventata
Rumor di passi è fuori!

GILDA
Forse mio padre...

DUCA
(Ah, cogliere
Potessi il traditore
Che sì mi sturba!)

GILDA
a Giovanna
Adducilo
Di qua al bastione... or ite...

DUCA
Di', m'amerai tu?

GILDA
E voi?

DUCA
Lintera vita... poi...

GILDA
Non più, non più... partite.

TUTT'E DUE
Addio... speranza ed anima
Sol tu sarai per me.
Addio... vivrà immutabile
L'affetto mio per te.

Il Duca esce scortato da Giovanna.
Gilda resta fissando la porta ondè partito.