Arias
Duos...
Óperas
Cantatas
Compositoras
Switch to English

Quarteto: Ehi di casa buona gente

Compositor: Rossini Gioachino

Ópera: Il barbiere di Siviglia

Papel: Rosina (Meio)

Papel: Figaro (Barítono)

Desculpe, mas ainda não temos partituras separadas para esta parte, mas você pode baixar a partitura completa desta ópera e encontrar manualmente o que está procurando.

Partituras

"Il barbiere di Siviglia" PDF 4Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 5Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 5Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 14Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 18Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 18Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 20Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 23Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 25Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 37Mb

Partituras para orquestra

"Il barbiere di Siviglia" PDF 11Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 31Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 31Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 32Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 33Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 40Mb "Il barbiere di Siviglia" PDF 61Mb
CONTE
Ehi, di casa! ... buona gente!
Ehi, di casa! ... niun mi sente!

BARTOLO
entrando
Chi è costui? ... che brutta faccia!
E ubriaco! chi sarà?

CONTE
Ehi, di casa! ... maledetti!

BARTOLO
Cosa vuoi, signor soldato?

CONTE
Ah! ... si, ... sì, ... bene obbligato.
Vedendolo, cerca in tasca.

BARTOLO
tra sé
Qui costui che mai vorrà?

CONTE
Siete voi ... Aspetta un poco...
Siete voi ... dottor Balordo?

BARTOLO
Che balordo?

CONTE
leggendo
Ah, ah, Bertoldo?

BARTOLO
Che Bertoldo? Eh, andate al diavolo!
Dottor Bartolo.

CONTE
Ah, bravissimo;
dottor barbaro; benissimo;
già v'è poca differenza.
tra sé
Non si vede! che impazienza!
Quanto tarda! dove sta?

BARTOLO
tra sé
Io già perdo la pazienza,
qui prudenza ci vorrà.

CONTE
Dunque voi ... siete dottore?

BARTOLO
Son dottore ... sì, signore.

CONTE
Ah, benissimo; un abbraccio,
qua, collega.

BARTOLO
Indietro!

CONTE
Lo abbraccia per forza.
Qua. Sono anch'io dottor per cento,
maniscalco al reggimento.
presentando il biglietto
Dell'alloggio sul biglietto
osservate, eccolo qua.

BARTOLO
Dalla rabbia e dal dispetto io già crepo in vertià.
Ah, ch'io fo, se mi ci metto,
qualche gran bestialità!
Legge il biglietto.

CONTE
tra sé
Ah, venisse il caro oggetto
della mia felicità!
Vieni, vieni; il tuo diletto
pien d'amor t'attende qua.

ROSINA
Si arresta vedendo Bartolo.
Un soldato ed il tutore!
Cosa mai faranno qua?
Si avanza pian piano.

CONTE
tra sé
E Rosina; or son contento.

ROSINA
tra sé
Ei mi guarda, e s'avvicina.

CONTE
piano a Rosina
Son Lindoro.

ROSINA
piano a Lindoro
Oh ciel! che sento!
Ah, giudizio, per pietà.!

BARTOLO
vedendo Rosina
Signorina, che cercate?
Presto, presto, andate via.

ROSINA
Vado, vado, non gridate.

BARTOLO
Presto, presto, via di qua

CONTE
Ehi, ragazza, vengo anch'io.

BARTOLO
Dove, dove, signor mio?

CONTE
In caserma, oh, questa è bella!

BARTOLO
In caserma? ... bagattella!

CONTE
Cara!

ROSINA
Aiuto!

BARTOLO
Olà, cospetto!

CONTE
a Bartolo, incamminandosi verso le camere
Dunque vado...

BARTOLO
trattenendolo
Oh, no, signore,
qui d'alloggio non può star.

CONTE
Come? Come?

BARTOLO
Eh, non v'è replica:
ho il brevetto d'esenzione.

CONTE
adirato
Il brevetto?

BARTOLO
Mio padrone,
un momento e il mostrerò.
Va allo scrittoio.

CONTE
a Rosina
Ah, se qui restar non posso,
deh, prendete

ROSINA
piano
Ohimè, ci guarda!
Prudenza!

CONTE e ROSINA
Cento smanie io sento addosso.
Ah, più reggere non so.